1. Henri Sigfridsson
  2. Andrea Bonatta
  3. Michel Beroff
  4. Dmitri Alexeev
  5. Janina Fialkowska
  6. Andreas Frölich
  7. Anna Malikova
  8. Maurizio Moretti
  9. Title 9
  10. Ekaterina Popowa-Zydron
  11. Gabriella Dall'Olio
  12. Julien Beaudiment
  13. Dario Mannino
  14. Umberto Angelini
  15. Carlo Fabiano
  16. Alberto Martini
  17. Andrea Bonacini
  18. Dina Yoffe
  19. Pascal Devoyon

RELATORE

UMBERTO ANGELINI
Umberto Angelini nasce nel maggio 1968.
Si laurea in Economia all’Università Cattolica di Milano con una tesi sull’economia mafiosa.
E’ curatore, organizzatore culturale e consulente per Istituzioni e aziende nel campo della creatività e della produzione artistica.
Attualmente è Sovrintendente della Fondazione Teatro Grande di Brescia (teatrogrande.it) e direttore di Uovo/Med (uovoproject.it), organizzazione che si occupa di ideazione e produzione di progetti e eventi sulle performing arts e la cultura contemporanea tra cui “Uovo performing arts festival”, “UovoMusic” e, dedicati all’infanzia, “Uovo 0_11” , “Uovokids” e “Bamboo”, network europeo sull’infanzia e la creatività contemporanea.
Dal 2003 al 2013 è direttore artistico di Uovo performing arts festival, manifestazione sulle arti performative che ha contribuito in modo determinante alla nuova scena artistica in Italia.
Dal 2007 cura la proposta artistica di alcuni eventi musicali all’interno del festival “MITO SettembreMusica”.
Nel 2011 è membro del comitato scientifico dell’evento di arte contemporanea “MyAtelier: creatività contemporanea nelle strade di Roma”.
Nel 2009/2010 è codirettore del “Teatro Franco Parenti” di Milano e ideatore e curatore di “Happy Mondays”, eventi aperiodici sulla creazione contemporanea.
Nel 2008 e 2009 è consulente artistico (ideazione e supervisione degli eventi performativi) della società “Independent Ideas” per gli eventi Love Moschino, Breil e per il progetto Fiat 500 a Milano, Roma, Napoli.
Nel 2007 è co-curatore con l’Istituto Europeo di Design del progetto internazionale su arte, cinema e moda “Fashion in Action” in cui sono presentati lavori video dei più innovativi fashion designers come Martin Margiela, Alexander McQueen, Victor&Rolf.
Nel 2007 cura per la società ENEL il progetto “Intermittenze” dedicato alla musica italiana.
Nel 2005 è curatore dell’evento d’inaugurazione della stagione di performing arts dell’Auditorium Parco della Musica di Roma.
Nel 2005 è produttore esecutivo a Berlino e Milano per la società NIKE del progetto internazionale di danza contemporanea “Sure!”, coreografia di Constanza Macras.
Nel 2005 è coordinatore artistico per la 1861United dello spot “Human Machine” con il danzatore e performer di circo contemporaneo Mathurin Bolze. Lo spot riceve l’Argento al New York festival e il Bronzo agli Epica Awards.
Nel 2004 e 2005 cura, in collaborazione con l’Ambasciata di Francia e l’Istituto Svizzero di Roma, gli eventi performativi all’interno de “La Notte Bianca” di Roma.
Dal 2003 al 2005 è editor associato del magazine di arte e cultura contemporanea “Boiler”, che riceve nel 2005 il premio A.B.O. del critico d’arte Achille Bonito Oliva come ‘miglior magazine del nuovo secolo’.
Dal 2000 al 2002 è direttore del settore danza e performing arts del CRT Centro di Ricerca per il Teatro di Milano, primo stabile d’innovazione italiano; direttore artistico di “Short Formats” festival internazionale sulla coreografia contemporanea e membro del DBM network europeo per la promozione della danza contemporanea nel bacino del Mediterraneo.
In questi anni invita per la prima volta a Milano (e spesso in Italia) i più grandi coreografi internazionali come Alain Platel, Saburo Teshigawara, Meg Stuart, Constanza Macras, Jerome Bel, Xavier Le Roy, Benoit Lachambre.
Nel 2002 organizza il primo concerto in Italia di Antony and The Johnsons, allora artista quasi sconosciuto e oggi tra le grandi star mondiali.
Nel 2000 è ideatore e coordinatore artistico del progetto ‘Light Bringers’ (di cui è anche collaboratore all’ideazione coreografica) con Carolyn Carlson e Philip Glass, produzione Biennale di Venezia e ENEL.
Dal 1999 al 2002 è consulente per gli eventi e i progetti artistici e culturali della società ENEL (danza, musica, progetti speciali) in Italia e all’estero.
Dal 1997 al 1999 è direttore del festival internazionale di danza contemporanea “AscoliPicenoDanza”.
Partecipa alla giuria di premi e concorsi tra cui “GAI Circuito Giovani Artisti Italiani”, “Premio Internazionale della Performance”, “Premio Arte Laguna”, “BJCEM Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo”, “Live Works” ed è invitato a tenere testimonianze nelle Università italiane.
E’ membro del Comitato Culturale della Fondazione Collegio Universitario di Merito di Brescia e del Comitato Scientifico della Fondazione A. Pini di Milano.
Sovrintendente e Direttore Artistico del
Teatro Grande di Brescia