RELATORE/​LECTURER

ALBERTO MARTINI
Nato a Verona, si è diplomato in violino a pieni voti presso il Conservatorio della sua città perfezionandosi poi con il M° C. Romano al Conservatorio di Ginevra. 
Nel corso della sua carriera si è esibito con molte orchestre in Italia ed all’estero e nei Festival più prestigiosi nella veste di concertatore, primo violino e direttore oltre che come solista. Ha collaborato stabilmente come Primo Violino di Spalla con molte ed importanti orchestre e con i più grandi direttori d’orchestra come R. Muti, R. Chailly, V. Gergiev, D. Yurovsky, M. W. Chung, G. Sinopoli, Y. Temirkanov ecc. 
Nel giugno del 2009 ha esordito come solista nella leggendaria Carnagie Hall (Pereleman Stage, Issac Stern Hall) di New York. 
L’attività discografica, che lo vede protagonista come direttore e concertatore è ricchissima, con più di 50 CD registrati per le case discografiche più importanti del mercato ed oltre 400 mila dischi venduti in tutto il mondo. Per la registrazione dell’opera integrale di F.A. Bonporti (in prima mondiale) ha ricevuto vari premi discografici, tra i quali: "Cinque Stelle" premio Goldberg , il "Diapason d’Oro", le "Choc de la Musique" oltre a varie 5 stelle della rivista italiana MUSICA. 
In questi ultimi anni si è dedicato assiduamente anche allo sviluppo dell’attività di Direttore Musicale e Artistico, collaborando e allacciando un intenso rapporto di stima reciproca, con solisti di fama internazionale. Dal 1999 al 2006 è stato Direttore Artistico dell’Accademia I Filarmonici di Verona e dal 2006 è Direttore Artistico de I Virtuosi Italiani e delle due stagioni concertistiche realizzate a Verona. Ha collaborato come responsabile artistico dell’orchestra residente al Teatro Comunale di Treviso, ed è tutt’ora consulente esterno del Festival “I Suoni delle Dolomiti” organizzato dalla Trentino S.p.A. Dal 2007 al 2010 è stato Direttore Artistico dell’Orchestra Sinfonica del Friuli Venezia Giulia. 
Significativo poi, l’interesse da sempre dimostrato per il repertorio di confine che lo ha portato alla realizzazione di importanti progetti con artisti del calibro di C. Corea, M. Nyman, F. Battiato, L. Einaudi, P. Glass, U. Caine, P. Fresu e molti altri. 
Attualmente è titolare della cattedra di Violino al Conservatorio “E.F.Dall’Abaco” di Verona, ma viene regolarmente invitato a tenere Masterclass in varie Istituzioni Italiane ed estere e nelle commissioni dei più importanti Concorsi Internazionali di Violino e di Musica da Camera. 
Suona un prezioso violino C. F. Landolfi del 1751 gentilmente concesso dalla Fondazione Pro Canale di Milano.

Alberto Martini excelled at the Conservatory of Music in Verona, and went on to study under Maestro Corrado Romano at the Conservatory in Geneva.He has performed with many orchestras in Italy and overseas as a soloist, conductor, and konzertmeister (Pomeriggi Musicali di Milano, Angelicum, Istituzione Sinfonica Abruzzese, Orchestra di Lugano. Sinfonietta del Teatro Lirico di Cagliari, Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, Accademia I Filarmonici, and I Virtuosi Italiani). He been a guest conductor at the major concert halls and music institutions at home and abroad: Teatro alla Scala, Maggio Musicale Fiorentino, Teatro La Fenice, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Teatro Regio di Parma, Associazione Barattelli de L’Aquila, Unione Musicale di Torino, and Istituzione Universitaria dei Concerti di Roma. He has participated in the major European musical festivals, and is a regular guest performer at festivals in France, Germany, Spain, Great Britain, the United States, Japan, Russia, China and Korea.
On June 1st 2009 made his debut as soloist in prestigious Carnagie Hall (Isaac Stern Hall) in New York.
Alberto Martini has played principal violin with leading orchestras including Pomeriggi Musicali di Milano, Teatro Comunale di Bologna, Teatro Lirico di Cagliari and Teatro alla Scala di Milano. He has worked with great conductors such as Riccardo Muti, Riccardo Chailly, Valery Gergiev, Dmitri Yurovsky, Myun Whun Chung, Giuseppe Sinopoli, and Yuri Temirkanov.
Alberto Martini’s discography includes over 50 recordings as a conductor for the Chandos, Emi, Naxos, Dynamic, Verany and Tactus labels, and he has sold more than 400,000 discs worldwide. As a conductor and soloist he has recorded Vivaldi’s complete works, and F.M. Veracini’s complete overtures and concertos (a world premiere). His world première recording of A. Bonporti’s complete works won the Goldberg Five Star Award, the Choc de la Musique award from the French magazine Le Monde de la Musique, and a number of five star awards from the Italian magazine MUSICA.
As concertmaster of I VIRTUOSI ITALIANI, he has performed with artists of internal acclaim, among whom we remember Lazar Berman, Fabio Biondi, Giuliano Carmignola, Enzo Dara, Claudio Desderi, Mariella Devia, Patrick Gallois, Bruno Giuranna, Ilya Gringolts, Ilya Grubert, Natalia Gutman, Barbara Hendricks, Maxence Larrieu, Misha Maisky, Lev Markiz, Andres Mustonen, Julian Rachlin, Katia Ricciarelli, Vincenzo La Scola, Dmitry Sitkovetsky, Pavel Vernikov, Pinchas Zukerman and many others.
He is a professor of violin at the L. Marenzio Conservatory of Music in Brescia, he also teaches in the post-graduate master’s programme at the F.A.Bonporti Conservatory of Music in Trento. 
From 2007 to 2010 he has been Artistic Director of the Orchestra Sinfonica of Friuli Venezia Giulia.
He is regularly teaches master classes at home and abroad, and for a number of years has been collaborating with the TCU University of Fort Worth, Dallas, home of the prestigious Van Cliburn music competition, the Yasar Universitty of Izmir (Turkey) and the Academy of Music in Tallinn (Estonia).
Alberto Martini plays a wonderful Joseph Gagliano violin made in Napoli 1766 and a magnificent Marino Capicchioni violin made in 1967.

Direttore Artistico del Teatro Ristori di Verona e de "I Virtuosi Italiani"
Artistic Director of the Teatro Ristori of Verona and of "I Virtuosi Italiani"